Consigli: Film Da Vedere Per Capire L’italia

Film Da Vedere Per Capire L’italia

Compartilhe este post

Il cinema e l’Italia hanno un legame strettissimo. 

L’ho capito dopo aver notato che in moltissimi bar, osterie e ristoranti, ma anche in tantissime librerie, parrucchieri e altri posti pubblici si trovano dei poster e immagini di Federico Fellini, Sofia Loren, Marcello Mastroianni, Roberto Benigni e altri miti del cinema. 

L’ho capito anche dopo aver letto che l’Italia è il Paese che ha vinto più Oscar per i film in lingua non inglese, specificamente 14, e che la Mostra del Cinema di Venezia è la seconda manifestazione cinematografica più antica del mondo, dopo l’Academy Award. 

Penso quindi che il cinema abbia sicuramente contribuito a riflettere l’immagine dell’Italia nel mondo e, allo stesso tempo, abbia avuto un ruolo vitale nella formazione della cultura italiana contemporanea. 

Appena mi sono trasferita ho iniziato “l’Operazione Cinema Italiano”: vedere tutti i film italiani considerati dei classici, insomma quei film che se non li vedi ti perdi un pochino della bellezza dell’Italia. Posso dirvi che l’operazione è ancora in corso e che, insieme ad altri film più recenti, mi hanno aiutata davvero a capire meglio come funziona questo Paese. 

Qui sotto ho selezionato i migliori 10 film con le trame e le bellissime recensioni curate da Longtake.

Buona visione!

La dolce vita (1960)

Marcello (Marcello Mastroianni) è un annoiato giornalista, che bazzica* in Via Veneto e dintorni a stretto contatto con un ambiente mondano e raffinato pieno di seduzioni e lustrini*, dissipando il tempo e lasciandosi andare a un inconcludenza generale che lo spinge verso la scontentezza di sé stesso. Intorno a lui dive giunoniche* (Anita Ekberg), padri suicidi (Alain Cuny) e una fanciulla enigmatica.

*frequenta

*piccolissimo dischetto di metallo lucido, forato nel mezzo, cucito come guarnizione su abiti da sera

*bellissime

> https://www.longtake.it/movies/dolce-vita-la

Divorzio all’italiana (1961)

Agramonte, Sicilia. Innamorato della giovane e bellissima cugina Angela (Stefania Sandrelli), il barone Ferdinando Cefalù, detto Fefè (Marcello Mastroianni), decide di liberarsi dell’insopportabile moglie, Rosalia (Daniela Rocca). Così Fefè fa incontrare la consorte e un suo ex amante, l’inetto Carmelo Patanè (Leopoldo Trieste): in questo modo il barone potrà uccidere Rosalia e, invocando il delitto d’onore, sposare Angela dopo aver scontato una misera pena detentiva.

> https://www.longtake.it/movies/divorzio-all-italiana

Amici miei (1975)

Giorgio Perozzi (Philippe Noiret), il Conte Mascetti (Ugo Tognazzi), Rambaldo Melandri (Gastone Moschin) e Guido Necchi (Duilio Del Prete) sono quattro cinquantenni toscani, amici di vecchia data, che si ritrovano e passano il tempo architettando complessi e divertenti scherzi. Si aggiunge al quartetto il Dottor Sassaroli (Adolfo Celi).

> https://www.longtake.it/movies/amici-miei 

Vacanze di Natale (1983)

Cortina è la località più trendy per passare le vacanze natalizie: è lì che si ritrovano le famiglie ricche, ma anche quelle che usano tutti i risparmi per regalarsi momenti da vip. Il tutto condito da disavventure, tradimenti e belle donne.

> https://www.longtake.it/movies/vacanze-di-natale

Nuovo cinema paradiso (1988)

Alla notizia della morte di Alfredo (Philippe Noiret), il proiezionista che gli trasmise* la passione per il cinema quando era un ragazzino, l’affermato regista Salvatore Di Vita (Jacques Perrin) ripercorre con la memoria il suo passato trascorso nel piccolo paesino siculo* di Giancaldo. Al suo ritorno in Sicilia, dopo più di quarant’anni, un fiume di ricordi lo porterà a valutare anche il presente sotto una nuova prospettiva.

> https://www.longtake.it/movies/nuovo-cinema-paradiso

*Passato remoto del verbo trasmettere

*siciliano

La vita è bella (1997)

1938, campagna toscana. Il cameriere Guido (Roberto Benigni) si innamora a prima vista di Dora (Nicoletta Braschi), una maestra elementare di famiglia benestante. Mentre lo spettro della Seconda guerra mondiale avanza, i due si sposano e hanno un bambino, Giosuè (Giorgio Cantarini). Quando i tre vengono internati in un campo di concentramento, Guido cerca in tutti i modi di far vivere al figlio l’orrore di questa disumana esperienza come se fosse un gioco.

> https://www.longtake.it/movies/vita-e-bella-la

Le fate ignoranti (2001)

Antonia (Margherita Buy), affermato medico, rimane vedova dopo che il marito Massimo (Andrea Renzi) muore in un incidente stradale. Dopo pochi giorni, Antonia scopre che Massimo le nascondeva un amante misteriosa e, determinata a conoscerne l’identità, vaga per Roma con un unico indizio: un quadro con dedica. Antonia viene a sapere che il marito era in realtà omosessuale e conduceva un’esistenza parallela con Michele (Stefano Accorsi), suo amante per sette anni.

> https://www.longtake.it/movies/fate-ignoranti-le 

Si può fare (2008)

Anni Ottanta. Il sindacalista Nello (Claudio Bisio), dopo uno scontro sul lavoro, viene spedito a lavorare nella Cooperativa 180, composta da un variopinto gruppo di malati di mente. Superato il disorientamento iniziale, Nello entrerà in sintonia con i “matti” e li trasformerà in un efficiente e redditizia* impresa di posatori di pavimenti.

> https://www.longtake.it/movies/si-puo-fare

*produttiva

Benvenuti al Sud (2010)

Alberto (Claudio Bisio), ambizioso direttore di posta in Brianza, chiede il trasferimento a Milano, ma, superato in graduatoria da un collega invalido, decide di fingere un handicap per sfruttare i vantaggi della situazione. Viene scoperto e, per punizione, si ritrova costretto a spostarsi a Castellabate, in provincia di Salerno. Successivamente è stato prodotto Benvenuti al Nord, film che mostra esattamente lo scenario opposto.

> https://www.longtake.it/movies/benvenuti-al-sud

La grande bellezza (2013)

Jep Gambardella (Toni Servillo), mondano festaiolo e scrittore fallito, si trascina da un party all’altro nella Roma decadente e superficiale delle terrazze lussuose. Nel suo vacuo* peregrinare è alla ricerca di sparuti* sprazzi* di bellezza che la vita sembra volergli a tutti i costi negare.

> https://www.longtake.it/movies/grande-bellezza-la 

*misero, frivolo

*scarsi

*raggi, scintille

Veja também:

Storia di Aline Aquino Gargiulo

“Ho un debito con l’Italia”   Con queste parole inizia la storia di Aline Aquino Gargiulo. Aline è una donna sempre sorridente, molto educata e

Leia mais

Roma

ROMA Para quem ainda não conhece Roma, descobrirá que é impossível caminhar de um ponto a outro sem explorá-la  Texto elaborado a partir da live

Leia mais

Itália da Giulia · 2023 © Todos os direitos reservados