Parenti e persone con lo stesso cognome

lo stesso cognome

Compartilhe este post

Avete mai pensato di contattare degli italiani solo perché avete lo stesso cognome?

Nella live del 27 giugno 2020 abbiamo spiegato perché questo comportamento di molti brasiliani non ha molto senso per un italiano.

All’inizio del XX secolo molti italiani sono arrivati ​​in Brasile, con il desiderio di “fare l’America”, hanno formato famiglia e sono rimasti qui. Oggi i loro discendenti sono tornati indietro, sono andati in Italia per cercare le loro origini, per conoscere la storia delle loro famiglie.

Perciò, quando incontrano un italiano, potrebbero fare delle domande che sembrano alquanto strane: “Come si dice il mio cognome?” o “Come si scrive il mio cognome?”

Forse, un brasiliano di origine italiana quando fa questo tipo di domande vuole sapere come si scrive o come si pronuncia quel nome specifico perché noi brasiliani sappiamo che, quando gli italiani (e non solo) arrivarono in Brasile, molti di loro furono registrati con dei nomi  sbagliati.

Ai tempi dell’antica Roma, c’era la necessità di identificare un gruppo di persone, con un nome della famiglia: erano la gens delle famiglie nobili. Sul dizionario, gens (plurale gentes) indica un gruppo di famiglie che sostenevano di discendere da un antenato comune. Già a quel tempo c’era la necessità di identificare un gruppo di persone importanti ed è rimasto nella storia.

In occasione dei primi censimenti, quando si doveva contare la popolazione, venivano scritti i nomi di ogni persona. Chi non aveva un cognome, poteva inventarlo oppure, accanto al nome, veniva attribuita o una caratteristica fisica, o la loro professione o il luogo da dove provenivano.

Ad esempio, veniva chiesto: “Come ti chiami?” “Paolo” “Paolo cosa?”. Se Paolo non sapeva rispondere o non aveva un cognome, la domanda era: “Da dove vieni?” “Dei Monti” e così rimaneva Paolo Dei Monti. Quando questi eventi succedevano vicino ai monti, molte persone prendevano questa dicitura quindi non ha molto senso pensare che tutte le persone “Dei Monti” siano parenti. 

Avere lo stesso cognome era come avere lo stesso colore di capelli (per esempio, chiamavano Moro coloro che avevano i capelli neri) o venire dallo stesso luogo Dei Monti, della Valle ecc.

Quando non sapevano cosa scrivere, si inventavano altre cose o si usavano i colori: Bianchi, Rossi, Verdi, come i colori della bandiera italiana.

Per questi motivi non ha molto senso iniziare una conversazione con un italiano solo perché avete lo stesso cognome. Il cognome di solito non è un argomento interessante per loro. 

Comunque, è importante sapere in quali contesti ha senso parlare del cognome. Alcuni cognomi in Italia hanno una storia importante, fanno parte della storia del Paese e tutti lo sanno, come i Medici, i Savoia ecc.

Se tu, brasiliano di origine italiana, hai già fatto una ricerca dettagliata, attenta del tuo cognome, forse, potresti contattare un italiano condividendo le informazioni che già possiedi. Ma attenzione, spiega fin dall’inizio che non hai bisogno che ti aiuti economicamente perché, può essere che lui non capisca il motivo del tuo contatto e della tua richiesta e può pensare che tu voglia qualcosa da lui.

 

 Leia o artigo em português: Parentes e pessoas com o mesmo sobrenome

Faça o exercício desse artigo: Esercizi

Veja também:

Storia di Aline Aquino Gargiulo

“Ho un debito con l’Italia”   Con queste parole inizia la storia di Aline Aquino Gargiulo. Aline è una donna sempre sorridente, molto educata e

Leia mais

Roma

ROMA Para quem ainda não conhece Roma, descobrirá que é impossível caminhar de um ponto a outro sem explorá-la  Texto elaborado a partir da live

Leia mais

Itália da Giulia · 2023 © Todos os direitos reservados