Vivere A Milano

Compartilhe este post

Per Angélica vivere a Milano, città che l’ha accolta e che lei ama molto, vuol dire tante cose. Vuol dire il Duomo, che cambia colore a seconda della luce, del tempo, dell’ora; i Navigli sempre pieni di vita…

I parchi recuperati che fanno da oasi e che ti regalano il verde che ogni tanto manca. Milano nasconde sorprese dietro ai muri grigi dove si trovano cortili fantastici, botteghe artigianali, gallerie d’arte e tanta storia; qui trovi una chiesa romana affiancata ad un ristorante moderno. Milano è come un puzzle e ognuno la vede e l’interpreta in un modo diverso.

C’è chi la odia e c’è chi la ama. Ad alcuni succhia energia, ad altri gliela regala. Dipende dai gusti, dalle priorità, dai ritmi e dai bisogni di ognuno.

Per una straniera come me, Milano ha significato un salto di qualità di vita positivo e tante opportunità da sfruttare, ma anche tanti soldi (spesi) e tante responsabilità. 

Vivere a Milano significa convivere con diverse culture, lingue e con varie tipologie di intrattenimento

Milano è una città che non ti giudica, per quello mi piace. Qui ognuno si “fa gli affari suoi”. Qui, noi stranieri siamo tantissimi, da tutte le parti! In un quartiere puoi trovare negozi “alimentari indiani-latinoamericani-africani” aperti fino all’infinito e dove puoi trovare degli ingredienti per farti uno dei tuoi piatti tipici e non sentirti lontano da casa.

Puoi vedere ristoranti e parrucchieri cinesi, latinoamericani lavorando in settori diversi, brasiliani che cantano mentre camminano (ho un vicino di casa brasiliano che canta SEMPRE), tedeschi, statunitensi, spagnoli… infine, una minestra di lingue attorno a te.

In questa città puoi trovare di tutto: eventi, monumenti, negozi, locali, ristoranti, persone, parchi, mezzi. Ma è anche vero che per vivere a Milano devi avere uno stipendio che ti permetta di pagare l’affitto, le bollette, i biglietti dei mezzi di trasporto, le spese e che possa anche permetterti di godere di tutti quegli spazi che ho detto prima.

Vivere a Milano significa avere tante opportunità ma anche spazi ridotti. Quest’ultima questione mi ha colpito molto quando ci sono arrivata nel 2015.

Qui si vive maggiormente in piccoli appartamenti che in alcuni casi sono arredati con piccolissime cucine, lavatrici che sembrano dei giocattoli e con tanti vicini, uno attaccato all’altro.

Vivere a Milano: una città per diversi interessi

È anche una città piena di paradossi: qui vivono quelli che amano il fashion e il lusso, ma allo stesso tempo ci sono quelli che non guardano neanche come sei vestito. Poi, anche se Milano è cara, soprattutto per gli affitti, una birra a tre euro ai Navigli te la puoi sempre permettere, così come puoi trovare tante offerte per mangiare, la spesa e i vestiti.

A Milano tutti sono di fretta, bisogna monitorare sempre il tempo, ma la stessa città te lo facilita con dei mezzi di trasporto che sono puntuali e tanti altri modi per spostarsi (bici e macchine ecologiche che si possono affittare per alcune ore, strade con degli spazi per camminare, taxi a disposizione…).

Milano, una città che non si ferma…o quasi

Milano si ferma (quasi) solo ad agosto, quando tutto dorme. Ma questa sembra essere una questione italiana in generale, dovuta alle alte temperature estive che non ti lasciano lavorare bene e ti fanno pensare solo alle vacanze.

Con l’Expo Milano 2015 (Esposizione Universale) mi dicono che questa città è migliorata tantissimo a livello urbanistico. Il cambiamento è stato talmente importante che nel 2018, per la prima volta, Milano è stata classificata la città italiana dove si vive meglio 

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_dicembre_17/qualita-vita-milano-citta-dove-si-vive-meglio-italia-bolzano-seconda-roma-ultima-2c4c9c24-01cb-11e9-bf79-927a790c292e.shtml)

A Milano puoi fare praticamente tutto quello che vuoi, dentro i limiti della legalità, naturalmente. A me piacciono particolarmente le metropoli ed è per quello che mi trovo bene nel capoluogo lombardo, nonostante gli svantaggi che si possano trovare. Alla fine, tutto è questione di compromessi e di equilibri.

In conclusione, per vivere Milano bisogna capirla, ma soprattutto capire sé stessi e sapere se i tuoi gusti e le tue capacità coincideranno con quello che questa città ti offre. 

Testo di Angélica M. Velazco J.

Ecco un video che presenta la città di Milano:

http://www.yurysirri.com/portfolios/milano-city-hyperlapse-time-lapse-italia/

 

Leia também o artigo em português: Viver em Milão

Faça o exercício desse artigo: Esercizi

Veja também:

Storia di Aline Aquino Gargiulo

“Ho un debito con l’Italia”   Con queste parole inizia la storia di Aline Aquino Gargiulo. Aline è una donna sempre sorridente, molto educata e

Leia mais

Roma

ROMA Para quem ainda não conhece Roma, descobrirá que é impossível caminhar de um ponto a outro sem explorá-la  Texto elaborado a partir da live

Leia mais

Itália da Giulia · 2023 © Todos os direitos reservados